Audio tour

Audio tour05- CASA LIBERTI

Only in Italian

Una passerella metallica vi conduce in un piccolo cortile su cui si affacciano alcune case, come la Casa dell'Androne, con una grande vetrata ad arco che vedete incorniciata tra due colonne di pietra lavica, adibita a spazio espositivo dedicato a piante e fotografie antiche del monumento.
Proprio in fondo ad essa si trova il tratto di cinta muraria greca di cui abbiamo già parlato. 

Se vi affacciate dal cortile potrete vedere per quanti metri gli archeologi hanno dovuto scavare e potrete osservare da un’altra angolazione il muro esterno del teatro e la scala che già conoscete.
Sapete perché i prospetti delle case son di due colori diversi? per distinguerli rispetto all'epoca in cui furono costruite: il rosso per le case del 1700, il grigio scuro per quelle del 1880. 

Prima di salire su per la scala che ci porterà al secondo piano di questo palazzo, dove si trova Casa Liberti, attraversate un attimo il corridoio che fiancheggia la Casa dell'Androne e date un'occhiata nella  cosiddetta Sala dell’esedra: quello che vedete oggi è il risultato della eliminazione delle strutture moderne costruite sul muro esterno del teatro romano.

Adesso, su per le scale a scoprire Casa Liberti!
Questa casa porta ancora il nome del suo ultimo proprietario e risale alla fine del 1800: per le sue caratteristiche, per i soffitti affrescati e i pavimenti si è scelto di non demolirla e di adibirla a sede espositiva.
Il piano è diviso in due appartamenti: a destra potrete scoprire alcuni dei reperti più interessanti rinvenuti qui al Teatro e, se vi affacciate sulla terrazza interna, potrete godere di una bellissima vista sul teatro!
A sinistra della scala troverete invece alcune stanze arredate con gli arredi e i ricordi della famiglia originariamente proprietaria: la vita qui sembra essersi fermata agli inizi del 1900!

Tour stops

Reviews

No reviews yet

Write the first review
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.