Tour audio

Tour audio# 13 - Il culto e la liturgia

Questa sala è dedicata all’arte sacra ed espone parati d’altare e suppellettili per la liturgia.

* Entrando a sinistra è esposto il monumentale parato d’altare ottocentesco del Vescovo Francesco Maria Barzellotti, nativo di Piancastagnaio e vescovo diocesano dal 1832 al 1861. Il parato d’altare è composto da croce, candelieri e reliquiari in legno riccamente scolpito e dorato.

Nelle vetrine di sinistra:

* Sono esposte una croce àstile bifacciale del secolo XV, con decori in filigrana di argento in lamina e smalti.

(cf scheda dedicata)

* Proseguendo sono esposti in alto calici dorati del sec. XV, con nodo e piede impreziositi da medaglioni smaltati e figure probabilmente di santi. Al centro e in basso sono esposti calici e vasi sacri risalenti al Settecento.

Dal lato opposto ripartendo dall’ingresso nella sala:

* Nella prima vetrina sono esposti un secchiello in argento per l’aspersione con l’acqua benedetta, una bugia in argento per illuminare i libri liturgici durante le funzioni e una fibbia in argento smaltato per fermare il piviale.

* Nella vetrina successiva è esposto un pastorale in argento con sommità a ricciolo, due mitrie del sec. XVIII di manifattura romana con decorazioni in oro e gemme colorate, due turiboli in argento cesellato del sec. XVIII

L’esposizione si conclude con la vetrina delle «paci».

La «pace» è una tavoletta eucaristica, generalmente in argento cesellato, decorata sulla parte frontale con una scena sacra, che veniva baciata dal sacerdote celebrante la messa e veniva poi offerta al bacio degli altri officianti ed infine dei fedeli.

Era chiamata osculum pacis o tabella pacis ed entrò in uso nel secolo XIII fino al secolo XVIII, a sostituire l'antico bacio liturgico della pace nella Messa.

Tra le più antiche testimonianze dell'uso della «pace» è la menzione dell'osculatorium negli statuti dell'arcivescovo di York Walter de Gray (1250). Ma si trova citata anche nel Messale Romano prima della riforma liturgica, nel Cerimoniale Episcoporum e nel Pontificale Romanum.

Le «paci» erano generalmente rettangolari (ne esistono anche esemplari rotondi), con una piccola base in basso e un manico a voluta nella parte superiore, che permettevano di reggersi sollevata.

(C) - Tutte le foto sono di proprietà della Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello.

Étapes du circuit

Commentaires

Aucun commentaire pour l'instant

Rédiger le premier commentaire
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.