Museu

Museu40ff di Alessandro Beggio

Apenas em italiano

Informações do museu

Sobre o museu

 40ff di Alessandro Beggio

Spaccato di un percorso artistico

 

40 sono su per giù le stagioni di consacrazione all’arte di Alessandro Beggio, condotte al di fuori da vie canoniche, ma soprattutto con uno gusto sempre vivo nel cimentarsi in nuove avventure artistiche.

40 sono gli anni oramai dedicati con impegno alla vita dello storico circolo di pittura vicentino “La Soffitta” fondata dall’indimenticabile Otello De Maria, maestro e iniziatore di Beggio alla pittura nel lontano 1979.

40 sono le primavere mai concluse di Alessandro Beggio, in cui la leggerezza che egli emana con la sua arte è il risultato di un fortunato cocktail di curiosità, libertà, disinvoltura, innovazione, provocazione, virtuosismo e, ovviamente, talento.

40 sono i raccolti del suo spendersi con i suoi allievi e amici-pittori per diffondere la cultura della ricerca estetica individuale, con altruismo e onestà intellettuale e senza alcun sussiego per i riconoscimenti da lui ottenuti.

40 sono gli anni condotti da Beggio sotto il comune denominatore di una narrazione continua della realtà e della società contemporanee, de-strutturando il visibile attraverso le innumerevoli prospettive del suo astrattismo, cogliendo in sordina segnali stonati e palesandoli attraverso il colore, contaminando scientemente la sua carica espressiva con tecniche sperimentali ed esperienze parallele.

40ff offre un succinto spaccato del percorso artistico di Alessandro Beggio; le opere scelte per raccontarsi intendono essere dei rapidi tocchi e dei variegati aperçus che focalizzino sommessamente le fasi di ricerca artistico-edonostica in cui il nostro pittore utilizza diversi linguaggi per parlare al pubblico.

Le tele in cui Alessandro Beggio riconosce la sua strada verso una maturità, da cui egli aprioristicamente rifugge perché avverso alle pietre miliari, sono dispiegate attorno alla singolare opera-pivot dal triplice titolo subito evocativo:  

“Politicamente corretto”|già “La Zingara”| già “Il Cardinale incinto”.

Emblema di un progetto espositivo, sintomo di un percorso di stratificazione materica e spirituale che non conosce fine, ma più generale marker della visione critica di Beggio, questo lavoro segna il suo passo verso una concezione trasformista dell’opera d’arte, che vede nella sua ragion d’esser anche una sua personale funzione sociale.

Michela Menegus Paulin

Planeje sua visita

  • Via Andrea Palladio, Bolzano Vicentino, Vicenza, Véneto, 36050, Itália

Análises

2 avaliações

Avalie este passeio
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.
  • Michela

    5 out of 5 rating 10-09-2019

    Suggestiva!

  • Alessandro

    5 out of 5 rating 09-30-2019

    Bella!!!

Crie seus próprios tours em áudio!

O uso do sistema e do aplicativo de guia móvel é gratuito

Iniciar

App preview on iOS, Android and Windows Phone