Tur audio

Tur audioPreghiera e Meditazione, la Via Matris del Santuario Maria SS Addolorata di Castelpetroso

Doar în Italiană

2 Opriri tur

  1. Sumar tur audio
  2. Sumar tur audio

    Meditare teologicamente la via del dolore significa rivolgere la nostra mente il nostro cuore a Gesù accanto al quale non può mancare la Madre. Maria ha un cuore particolare, sa amare nel silenzio, sa soffrire di nascondimento e per amore sa offrire e sa essere compagna di viaggio.
    Nel volti della Via Matris Gesù e Maria si trovano insieme, incrociano i loro sguardi per vivere il mistero stesso di Dio che ha un piano di salvezza per l’umanità.
    La via Matris si è affermata in un modo particolare nel sec. XIX accompagnando l’itinerario di Maria nella sua compartecipazione al dolore del Figlio, in un certo senso è una devozione simile alla Via Crucis, nata sui sette dolori di Maria.
    Durante il cammino, sulla via luminosa della croce il pellegrino ha la possibilità di meditare attraverso i sette dolori di Maria rappresentanti da sette gruppi biblici scultorei, opere dell’artista molisano A. Caetani episodi narrati nel Vangelo.
    La profezia di Simone ( lc 2,25-35), La fuga in Egitto ( Mt 2,13-14), Lo smarrimento di Gesù dodicenne al Tempio ( Lc2,42-46), L’incontro lungo la via dolorosa, accreditato dalla tradizione ( IS 53,3.8), La presenza di Maria sotto la croce ( Gv 19, 25-27) Gesù deposto dalla croce ( GV 19,38-40 ) La sepoltura di Gesù ( Mt 27,57-61).

  3. 1 Preghiera Iniziale
  4. 2 Primo Dolore Maria presenta Gesù al Tempio e incobtra il vecchio Simeone
  5. 3 Secondo Dolore - Maria e Giuseppe fuggono in Egitto per salvare Gesù
  6. 4 Terzo Dolore - Maria cerca Gesù rimasto a Gerusalemme
  7. 5 Quarto Dolore - Maria SS. incontra il Figlio Gesù sulla via del Calvario
  8. 6 Quinto dolore Maria è sotto la croce del figlio
  9. 7 Sesto Dolore Maria accoglie tra le braccia il corpo di Gesù deposto dalla croce
  10. 8 Settimo Dolore Maria Depone il corpo di Gesù nel sepolcro
  11. 9 Basilica Minore Castelpetroso
  12. 10 Il Luogo delle Apparizioni
  1. Sumar tur audio

    Meditare teologicamente la via del dolore significa rivolgere la nostra mente il nostro cuore a Gesù accanto al quale non può mancare la Madre. Maria ha un cuore particolare, sa amare nel silenzio, sa soffrire di nascondimento e per amore sa offrire e sa essere compagna di viaggio.
    Nel volti della Via Matris Gesù e Maria si trovano insieme, incrociano i loro sguardi per vivere il mistero stesso di Dio che ha un piano di salvezza per l’umanità.
    La via Matris si è affermata in un modo particolare nel sec. XIX accompagnando l’itinerario di Maria nella sua compartecipazione al dolore del Figlio, in un certo senso è una devozione simile alla Via Crucis, nata sui sette dolori di Maria.
    Durante il cammino, sulla via luminosa della croce il pellegrino ha la possibilità di meditare attraverso i sette dolori di Maria rappresentanti da sette gruppi biblici scultorei, opere dell’artista molisano A. Caetani episodi narrati nel Vangelo.
    La profezia di Simone ( lc 2,25-35), La fuga in Egitto ( Mt 2,13-14), Lo smarrimento di Gesù dodicenne al Tempio ( Lc2,42-46), L’incontro lungo la via dolorosa, accreditato dalla tradizione ( IS 53,3.8), La presenza di Maria sotto la croce ( Gv 19, 25-27) Gesù deposto dalla croce ( GV 19,38-40 ) La sepoltura di Gesù ( Mt 27,57-61).

Recenzii

Nicio o recenzie încă

Scrieți prima recenzie
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.